I Migliori Film di Kevin Spacey

Poliedrico, conturbante, affascinante, famelico.Kevin Spacey è uno degli attori più incisivi e sorprendenti della sua generazione.Scopriamo assieme i migliori film di Kevin Spacey.

Gli Inizi

Kevin Spacey nasce South Orange, il 26 luglio 1959.

Sin da giovane alterna la passione della recitazione a quella della boxe, decidendo poi di focalizzare la propria carriera verso il teatro e il cinema.

Alterna per un lungo periodo cinema e teatro, interpretando con maestria ruoli classici ed eclettici.

Il debutto sul grande schermo arriva nel 1986 con un piccolo ruolo in Heartburn – Affari di cuore (Heartburn), per la regia di Mike Nichols, dove sono presenti anche Meryl Streep e Jack Nicholson.

Negli anni recita in diverse pellicole, ottenendo buone critiche.

Il punto di svolta arriva nel 1992, con l’ottima interpretazione in Americani (Glengarry Glen Ross), film drammatico per la regia di James Foley con protagonisti Jack Lemmon e Al Pacino.

I Soliti Sospetti e Seven

A metà anni novanta, Spacey viene notato da diversi registi e produttori che gli affibbiano ruoli di forza e spessore.

Il primo, grande successo, arriva nel 1995 con i Soliti Sospetti.

Il film, diretto da Bryan Singer, con Gabriel Byrne, Benicio del Toro, Chazz Palminteri, Kevin Pollak, è un thriller poliziesco di grande interesse e poesia.

Spacey interpreta divinamente lo storpio  Roger “Verbal” Kint, ottenendo il premio oscar come miglior attore non protagonista.

Nello stesso anno esce Virus Letale, dove Spacey recita al fianco di Dustin Hoffman e Morgan Freeman.

Morgan Freeman tornerà ad essere compagno di set di Spacey, assieme a Brad Pitt e Gwyneth Paltrow, nel grandissimo Seven, per la regia di David Fincher.

Questo trittico di presenze, tutte datate 1995, porta Spacey sotto i riflettori, consacrandolo come attore versatile e capace di prove intense e di assoluto livello.

Di lì in poi, lavora a diversi progetti, come Il Negoziatore, al fianco di Samuel L Jackson, Il Momento di Uccidere di Joel Schumacher e soprattutto LA Confidential.

LA Confidential, basato sul romanzo del grande James Ellroy, esce nel 1997.

Il cast, di assoluto livello, vede Russel Crowe, Guy Pearce, Kim Basinger e Danny De Vito, ricreare alla grandissima le atmosfere della Los Angeles degli anni ’50.

American Beauty e The Life of David Gale

Nel 1999, Sam Mendes, sceglie Kevin Spacey come attore protagonista del proprio film di debutto: American Beauty.

La pellicola è un successo di pubblico e critica.

La narrativa umana e sociale, colorata di riflessioni sulla vita, la sessualità, il passare del tempo e l’efferatezza dell’animo umano, mette in risalto un Kevin in forza assolutamente spaziale.

Il film vince ben 5 premi oscar e Spacey si aggiudica la statuetta come miglior attore protagonista.

Dopo il successo di American Beauty, Spacey lavora in diverse produzioni, che però hanno poco mordente, fino ad arrivare al 2003.

In quell’anno esce il drammatico The Life of David Gale.

La pellicola, un fortissimo atto d’accuso alla pena di morte negli USA, viene interpretata magistralmente da Spacey e Kate Winslet

House of Cards

Nel 2013 viene scelto per interpretare lo scaltro Frank Underwoord, deputato pronto a tutto per arrivare alle leve del potere a Washington.

La serie, House of Cards, remake della prima versione inglese, è un successo di pubblico e critica, con Kevin Spacey che si erge a vero e proprio monumento artistico.

La forza teatrale viene fuori ad ogni piè sospinto e l’efferatezza del personaggio è magistralmente interpretata dall’attore americano.

Le Accuse di Molestie Sessuali

A seguito dello scandalo sessuale che colpisce il produttore Harvey Weinstein nel 2017, molti personaggi di Hollywood si trovano a fare i conti con accuse di molestie.

Kevin Spacey è uno di questi.

L’attore, viene accusato da diversi membri della troupe di House of Cards e da altre vittime di averle molestate sessualmente.

Spacey dichiara ufficialmente la propria omosessualità (non che la cosa sia collegata ovviamente), scusandosi pubblicamente per alcune delle accuse che gli vengono rivolte e promettendo di curare la sua dipendenza sessuale.

21 e Margin Call

Negli anni che intercorrono tra The Life of David Gale e House of Cards, Spacey lavora a diversi film, ottenendo buoni riconoscimenti e apprezzamenti per 21 e soprattutto Margin Call, pellicola a tema finanziario, di grande gusto e interesse.

La filmografia di Kevin Spacey è ricca e prorompente e non è stato per nulla facile selezionare il top di una grande carriera, ma ci siamo messi d’impegno per scovare i migliori film di Kevin Spacey.

I migliori film di Kevin Spacey

  • Americani (Glengarry Glen Ross), regia di James Foley (1992)
  • I soliti sospetti (The Usual Suspects), regia di Bryan Singer (1995)
  • Seven, regia di David Fincher (1995)
  • L.A. Confidential, regia di Curtis Hanson (1997)
  • Il negoziatore (The Negotiator), regia di F. Gary Gray (1998)
  • American Beauty, regia di Sam Mendes (1999)
  • The Life of David Gale, regia di Alan Parker (2003)
  • Beyond the Sea, regia di Kevin Spacey (2004)
  • 21, regia di Robert Luketic (2008)
  • Margin Call, regia di J. C. Chandor (2011)

Grazie per aver letto I migliori film di Kevin Spacey