I 10 Migliori Film di Mel Gibson

Immortale, furioso, unico, imprescindibile.Mel Gibson, sin dai suoi esordi nel cinema anni 80, si è stagliato come una delle stelle di Hollywood.Scopriamo assieme I 10 migliori film di Mel Gibson.

Abbiamo già incontrato Mel Gibson, scoprendo 3 film non famosi assolutamente da vedere, ma oggi ci concentreremo su sulla sua Top Ten.

Gli Inizi

Mel Gibson nasce a Peekskill, nello stato di New York, il 3 gennaio 1956.

Dopo il diploma in arte drammatica ottenuto all’accademia di Sidney, Gibson inizia a lavorare a diverse pellicole, stringendo un forte legame con il mondo australiano, sua base di partenza.

Il Successo con Mad Max

Il successo arriva quasi immediatamente, nel 1979, con Interceptor, primo film ad opera di George Miller, della fortunata saga di Mad Max.

La pellicola, nonostante vede un attore sconosciuto e un budget molto ristretto, diventa un vero e proprio fenomeno, diventando un vero e proprio successo mondiale.

Gibson, si costruisce un ruolo quasi perfetto per emotività e fisicità, che non mollerà quasi mai nella carriera, e che gli permetterà di prendere parte agli altri capitoli della saga: Interceptor – Il guerriero della strada (Mad Max 2), regia di George Miller (1981) e Mad Max oltre la sfera del tuono (Mad Max Beyond Thunderdome), regia di George Miller e George Ogilvie (1985).

Arma Letale

Dopo il successo di Mad Max, Gibson lavora a diversi progetti, tra i quali il romantico e incantevole Un anno vissuto pericolosamente del 1982, per la regia di Peter Weir e lo storico Il Bounty, per la regia di Roger Donaldson, datato 1984, dove prende parte ad un cast eccezionale, con Anthony Hopkins, Daniel Day-Lewis, e Liam Neeson.

La svolta, che rende Mel Gibson una vera e propria superstar, arriva nel 1986, quando Richard Donner gli propone di girare il poliziesco/comico Arma Letale, in combo con Danny Glover.

Il personaggio di Martin Riggs, un pò pazzo, un pò psicotico, ma fondamentalmente buono, sveglio e onesto, diventa una vera e propria pietra miliare del cinema, facendo si che la saga di Arma Letale sfornerà altri 3 capitoli!

L’ultimo film, Arma Letale 4 uscirà nel 1998, dando la chiosa finale ad una serie divenuta leggenda.

Braveheart

Nel 1995 esce Braveheart – Cuore Impavido.

Gibson, oltre a recitare firma anche la regia e la produzione del film che diventa un vero e proprio classico della storia del cinema.

La pellicola, racconta, in veste abbastanza romanzata, le vicende del ribelle indipendentista scozzese William Wallace.

L’opera, considerata uno dei migliori film storici in assoluto, rappresenta un’ epoca e un’ epopea storica di grande fascino e interesse.

Il tema centrale è la libertà e l’indipendenza della Scozia dalla madre Inghilterra, che soggioga da anni con tasse e soprusi le fredde lande del Nord.

Gibson, ricama attorno a questi concetti politici/sociali, la più classica delle storie d’amore, riuscendo a costruire un film forte, coinvolgente e con una buona ricostruzione storica.

Degne di nota le ottime interpretazioni anche da parte del resto del cast, con  Sophie Marceau, James Cosmo e Brendan Gleeson

Braveheart, farà incetta di premi oscar, vincendo ben 5 delle 10 nomination.

Mel Gibson sul set di Braveheart
Mel Gibson sul set di Braveheart

Il Patriota e We Were Soldiers

Negli anni 2000 Gibson prende di petto la guerra, interpretando prima le vicende della Guerra di Secessione Americana, ne Il Patriota.

L’ottima regia di Roland Emmerich, unito al cast ricco e proficuo, dove sbuca un giovane e talentuoso Heath Ledger, fanno danzare a meraviglia Gibson davanti alla macchina da presa, che firma un’ ottima performance.

Nello stesso anno esce il romantico What Women What, film leggero ma gradevole, dove Gibson recita al fianco di Helen Hunt.

Due anni più tardi torna la guerra, questa volta nel Vietnam.

We Were Soldiers, diretto da Randall Wallace, ottiene ottimi apprezzamenti sia dalla critica che dal pubblico.

Gibson è un colonnello del reggimento di cavalleria degli Stati Uniti, ed è tra i primi a scontrarsi in una battaglia di un certo livello contro i Nordvietnamiti.

Le opere come Regista

Negli anni Mel Gibson, si impegna fortemente anche come regista.

Dopo la positiva parentesi con il colossal Braveheart, gira due film storici con un filone comune molto simile: il crudo realismo.

Gibson, prende come soggetto la crudeltà della storia, decidendo di raccontare prima il mondo europeo, poi quello americano.

Nel esce la Passione di Cristo con protagonista nel ruolo di Gesù di Nazareth.

La pellicola, tratta le ultime ore di vita di Gesù e il realismo e la presenza di numerose scene forti e intense, hanno suscitato vivaci polemiche in tutto il mondo cristiano e non solo.

Dello stesso taglio Apocalypto, crudo affresco del declino della civiltà Maya.

Come per La Passione di Cristo, le scene sono girate in lingua originale e la violenza è rappresentata in un tutta la sua ferocia e realtà.

La carriera e la filmografia di Mel Gibson sono uno sconfinato stuolo di grandi opere e interpretazioni.

Nel 2002 esce l’enigmatico Signs, per la regia di M. Night Shyamalan, ultimo film di alto livello per il buon Mel, che si prende una pausa meritata di qualche anno.

Scopriamo assieme il meglio di Mel Gibson!

I 10 migliori film di Mel Gibson

  • Mad Max – Interceptor – Il guerriero della strada (Mad Max 2), regia di George Miller (1981)
  • Gli anni spezzati (Gallipoli), regia di Peter Weir (1981)
  • Arma letale (Lethal Weapon), regia di Richard Donner (1987)
  • Arma letale 2 (Lethal Weapon 2), regia di Richard Donner (1989)
  • Braveheart – Cuore impavido (Braveheart), regia di Mel Gibson (1995)
  • What Women Want – Quello che le donne vogliono (What Women Want), regia di Nancy Meyers (2000)
  • Il patriota (The Patriot), regia di Roland Emmerich (2000)
  • We Were Soldiers – Fino all’ultimo uomo (We Were Soldiers), regia di Randall Wallace (2002)
  • Signs, regia di M. Night Shyamalan (2002)
  • Il professore e il pazzo (The Professor and the Madman), regia di P. B. Shemran (2019)

Grazie per aver letto I 10 migliori film di Mel Gibson

Lascia un commento