Le Migliori Canzoni di Madonna

Immortale, regina del Pop, dello stile, dell’esuberanza, del ballo e poetessa dell’eccentrico.Scopriamo le migliori canzoni di Madonna, una delle più grandi star mondiali.

Gli Inizi

Madonna, all’anagrafe Madonna Louise Veronica Ciccone nasce a Bay City nel Michigan il 16 Agosto 1958.

Dopo un’ infanzia difficile data dalla prematura scomparsa della madre, si traferisce a New York nel 1978.

Nella Grande Mela, con soli 35 dollari in tasca e il sogno di studiare danza, Madonna si arrangia come può, vivendo alla bene e meglio e collaborando a diversi progetti di musica dance.

Incide alcuni provini che arrivano a diverse case discografiche, tra i quali Seymour Stein, della Sire Records, che fa firmare subito a Madonna un contratto.

Il primo singolo, Everybody, ottiene ottimi piazzamenti e riscontri di pubblico e critica.

Il brano è l’apripista dell’omonimo primo album di Madonna, datato 1983.

Il sound è frizzante e veloce, con testi freschi e intensi, che denotano sin da subito quella che sarà la carriera da star della signora Ciccone.

Burning Up, Holiday, Borderline, Lucky Star, sono gli altri singoli estratti da Madonna, che subito vede la popolarità schizzare alle stelle.

Il successo con Like a Virgin

Forte dell’ottimo riscontro del primo album, Madonna entra in studio per la produzione di Like a Virgin, secondo attesissimo lavoro.

Come produttore viene scelto Nile Rodgers, storico componente degli Chic e autore di grandi successi e numerose collaborazioni con David Bowie, Duran Duran, Daft Punk, Diana Ross, Mick Jagger, Sister Sledge.

Like a Virgin è un boom mondiale che proietta Madonna al vertice del pop.

Like a Virgin, Material Girl, Angel, Dress You Up, sfondano le classifiche di tutto il mondo diventando dei veri e propri cult immortali che entrano nel linguaggio comune.

Memorabile l’apertura de “Le Iene” di Quentin Tarantino, dove nella famosa colazione al bar i rapinatori si dileggiano in un monologo diventato leggenda, conversando proprio di Madonna.

True Blue, Who’s That Girl? e Like a Prayer

Dopo il successo di Like a Virgin del 1984, Madonna è ormai una star non solo della musica ma anche sociale.

Negli anni i testi, i costumi, le scenografie dei concerti, le provocazioni, saranno sempre più interessanti ed estremi, portando spesso polemiche e riflessioni a tutto tondo nell’universo Ciccone.

Il terzo album, True Blue, pubblicato nel 1986, entra prepotentemente in classifica, spinto da grandissimi brani, come Live to Tell, Papa Don’t Preach, True Blue, Open Your Heart e La Isla Bonita.

Nello stesso anno recita al cinema, al fianco del compagno Sean Penn, nel film Shangai Surprise, replicando la performance sul grande schermo in Who’s That Girl.

La pellicola è un flop, ma la colonna sonora è un vero e proprio successo, grazie ai singoli  Who’s That Girl, Causing a Commotion, The Look of Love e Can’t Stop.

Tre anni dopo nel 1989, esce Like a Prayer, album corposo e intenso con un grandissimo sound, che spazia dal Dance all’ RnB al Gospel.

L’album è trainato dai singoli Like a Prayer, Express Yourself, Cherish, Oh Father, Dear Jessie.

Madonna in un intervista rivelerà come questo album sia fortemente influenzato dal suo rapporto con la religione cattolica:

Perché nel cattolicesimo sei un peccatore nato e sei un peccatore per tutta la vita. Non importa come cerchi di allontanartene, il peccato è sempre dentro di te. Era questa paura che mi perseguitava; mi scherniva e mi faceva male in ogni momento. La mia musica è stata probabilmente l’unica distrazione che ho avuto.

Madonna

Il video di Like a Prayer passerà alla storia, tant’è che Madonna verrà inondata di polemiche e accusata di blasfemia.

Gli anni 90

Gli anni 90 si aprono con l’album In Breathless, datato 1990.

In Breathless è una via di mezzo tra un album e una colonna sonora, dato che molti dei brani presenti sono inseriti nel film Dick Tracy, dove la stessa Madonna recita.

Il singolo di punta, Vogue, vende quasi 6 milioni di copie e il grande successo consente a Madonna di mettere in cantiera un’iconico tour mondiale, il Blond Ambition Tour.

Nel lavoro successivo, Erotica, 1992, Madonna si approccia ad un nuovo mondo musicale, con più influenze rap e parti parlate.

L’album è il primo pubblicato con la Maverick, l’etichetta discografica fondata da Madonna stessa, diventata ormai una vera e propria industri.

Erotica non ottiene il successo sperato e il lavoro successivo, Bedtime Stories, datato 1994 è un prodotto più pulito e light, dove Madonna inizia a sviluppare un sound più morbido e leggero.

Secret, Take a Bow e Bedtime Stories i singoli caposaldo dell’album.

Nel 1998, Madonna si mette al lavoro per il nuovo album Ray of Light.

Madonna decide di cambiare sound, influenzata dalla gravidanza e dal ruolo cinematografico di Evita.

Collaborando con il produttore e ingegnere William Orbit, Madonna trova un lato personale ambient e poetico, dove la voce ricama soffici ritocchi ad ogni piè sospinto, quasi un trip-hop alla Massive Attack.

Frozen, Ray of Light, Drowned World/Substitute for Love, The Power of Good-Bye, Nothing Really Matters, le tracce migliori dell’album, considerato uno dei lavori più introspettivi e interessanti della cantante.

Dai 2000 a Oggi

Tour e album si susseguono senza sosta, con stadi e palazzetti gremiti in ogni parte dei globo.

Madonna diviene anche simbolo della comunità Gay, sposando diverse cause e presenziando a diversi eventi a sostegno della non discriminazione.

La collaborazione con Orbit, prosegue a gonfie vele anche nell’album successivo, Music, datato 2000.

Nonostante alcune buone idee l’album non raccoglie grandi riscontri, anche se tracce come Music e Don’t Tell Me rimangono cardini nella carriera di Madonna.

Nel 2003 Madonna, decide di prendere scrivere il primo e unico concept-album della propria carriera.

American Life è un lavoro forte e denso di tematiche sociali e umane, dove Madonna mette tutta se stessa.

American Life, trionfa nelle classifiche di tutto il mondo grazie a brani come American Life, Hollywood, Nothing Fails, Love Profusion.

Dopo American Life, Madonna è quasi rigenerata e ricaricata e i successivi album, Confessions on a Dance Floor, Hard Candy, MDNA e Rebel Heart sono successi planetari, con tour mastodontici e produzioni mozzafiato che regalano il tutto esaurito e record di incassi in tutto il mondo.

Madonna si affida ai migliori producer e sound designer, rimanendo al passo con la scrittura contemporanea, modulando il sound verso il rap e l’hip-hop che stanno diventando supermainstream.

Hung Up, Sorry, Jump, Get Togheter, 4 Minutes, Give It 2 me, Miles Away, Give Me All Your Luvin’, Girl Gone Wild, Living for Love, Ghosttown, Bitch I’m Madonna, Medellín, I Rise, Crave, Future, Dark Ballet, sono tutti grandi successi che dilagano su Youtube e Instagram, strumenti che Madonna immediatamente sfrutta e utilizza al meglio.

Madonna e il Cinema

Madonna oltre alla musica, si è dedicata parallelamente a diversi progetti cinematografici, stante anche diverse relazioni con attori e registi.

Nel 1985, dopo averlo conosciuto sul set di Material Girl, sposa Sean Penn, divorziando successivamente nel 1989.

Nel 1999 sposa si regista inglese Guy Ritchie, dopo alcune relazioni con l’attore Warren Beatty, il modello Tony Ward e l’eccentrica superstar NBA Dennis Rodman.

Proprio sotto la regia di Warren Beatty gira Dick Tracy, un noir poliziesco dove Madonna recita al fianco di Al Pacino

Tre le altre pellicole degne di menzione, Ragazze Vincenti del 1992 con Tom Hanks, per la regia di Penny Marshall, Girl 6 per la regia di Spike Lee, Ombre e Nebbia di Woody Allen, Evita di Alan Parker, Cercasi Susan disperatamente.

Queste pellicole, rendono Madonna una star sempre più affermata a livello planetario, consacrandola come una vera e propria macchina da soldi, tant’è che Morrisey, cantante degli Smiths, l’ apostroferà a più riprese McMadonna, avvicinandola al celebre fastfood americano.

Non è stato facile scovare il meglio nella grandiosa discografia della signora Ciccone, ma ci siamo messi d’impegno, gusto e passione pronti e carichi per fornirvi le migliori canzoni di Madonna.

Le migliori canzoni di Madonna

  • Beautiful Stranger (1999)
  • Borderline (1984)
  • Crazy for You (1985)
  • Don’t Tell Me (2000)
  • Frozen (1998)
  • Hung Up (2005)
  • Into the Groove (1985)
  • La Isla Bonita (1986)
  • Like a Prayer (1989)
  • Like a Virgin (1984)
  • Live to Tell (1986)
  • Material Girl (1984)
  • Oh Father (1989)
  • Open Your Heart (1986)
  • Papa Don’t Preach (1986)
  • Ray of Light (1998)
  • ‘Take a Bow (1994)
  • Vogue (1990)
  • What It Feels Like for a Girl (2000)
  • You’ll See (1995)

Ascolta la Playlist Spotify: Le migliori canzoni di Madonna

Curiosità: Quanti anni ha Madonna?

Essendo nata nel 1958, la super in forma e bellissima Madonna ha la bellezza di 62 anni. Portati benissimo bisogna dire!

Grazie per aver letto Le migliori canzoni di Madonna